Benvenuto in montagna!
Mattino, ore 8.30: sei il primo a scendere sulla pista, un'emozione unica... 

Vacanza spartana? ...neanche troppo!


Stanze accoglienti

I rifugi, selezionati, offrono comfort da albergo: stanze da due a quattro letti max, termoarredo,  quasi dappertutto servizi wc e doccia in camera, per la tua privacy. E non dormi mai con sconosciuti.
 

Cucina del territorio

Dopo aver sciato tutto il giorno, cosa c'è di meglio che sedersi a tavola e gustare canederli, goulash suppe, spatzli, speck, minestre d'orzo, stinco, strudel, torta di mirtilli, ecc. ecc.? e poi la grappa al pino mugo, il fragolino...Ogni sera, in ogni rifugio, potrai scegliere fra tre primi e tre secondi, i dolci sono fatti in casa. I rifugi sono stati selezionati anche in base a questo aspetto... non ci facciamo mancare niente!!!        

Pensa che in alcuni rifugi... c'è lo chef! E se hai problemi di intolleranze, basta comunicarlo in anticipo, le alternative non mancano!

 

Piste da sci per tutti!

1.200 km di piste a disposizione, 12 diversi comprensori sciistici. Con il tuo SuperSkiPass Dolomiti scierai dappertutto,  senza problemi, senza costi aggiuntivi. Tutto rigorosamente in pista, zero rischi. La tua guida ti farà divertire, sempre rispettando i tuoi tempi. E se vuoi correggere qualche errore nell'impostazione, sono a tua disposizione, anche visionando il film della tua sciata.

Alla fine della settimana, vedrai i miglioramenti della tua tecnica sciistica!

Nei rifugi ci danno tutto (niente sacchi a pelo!), ti basteranno una trousse da bagno e l'intimo per dormire; verrai aiutato a riempire lo zaino solo con i cambi necessari, in modo da portarlo sulle spalle senza fatica e con maneggevolezza. Il giro è studiato, comunque, per fare e rifare le piste più belle senza zaino, in massima libertà.

Alla fine della settimana ti sorprenderai ad aver percorso complessivamente oltre 200 km con gli sci ai piedi e la tua forma fisica sarà strepitosa!

ATTENZIONE!!!! da quest'anno è previsto il GIRO SLOW:

cosa significa?

da molti mi è stato chiesto se era possibile sciare comunque 6 giorni, ma più da tranquilli: quasi sempre senza zaino, spostandosi da un comprensorio all'altro anche con navetta (max 20 minuti), senza perdere l'affascinante atmosfera dei pernottamenti in rifugio e la bellezza dei paesaggi.
Ed ecco la nuova formula SLOW: nata e pensata per avvicinare a questa esperienza anche chi teme che il giro tradizionale sia troppo impegnativo!

Ti darò inoltre, giorno per giorno, qualche consiglio per migliorare l'impostazione e per affrontare qualsiasi tipo di neve, sempre e rigorosamente in pista. Vedrai che progressi in una settimana!

Organizzazione e serietà

L'obiettivo è divertirsi, ma niente è improvvisato: il tour nasce nel 1994 e da allora, grazie all'esperienza maturata e ai continui miglioramenti degli impianti e delle strutture, il programma è stato rifinito e curato nei minimi particolari: guida alla preparazione dello zaino, radio Motorola che sopperiscono all'assenza di campo dei cellulari tra le montagne, briefing serale per vedere insieme il percorso del giorno dopo...fin da subito ti sentirai guidato per mano da una guida seria e competente in un'avventura che non avresti mai immaginato di poter fare. E ad un costo eccezionale!


Quando prenoto? 

quando si parte?

qual'è il giro più adatto a me??


1 - Quando prenoto. I rifugi hanno una capienza limitata, come puoi immaginare: appena hai deciso quando vuoi fare la tua settimana bianca, è meglio prenotare.

Puoi aggregarti ad un gruppo che sto formando (da solo, in coppia, in famiglia); oppure puoi formare tu il gruppo, parlandone con i tuoi amici e conoscenti: se siete in 12, sconto a persona di 50 euro!!! 

Il profilo della vacanza lo scegli tu: gennaio - febbraio per sciare su una neve farinosa da mattina a sera, marzo per goderti di più il sole e abbronzarti nelle pause o a fine sciata. 

Perfezionato il giro in tutti i suoi spostamenti, si contattano i rifugi per la disponibilità e, avutane conferma, si versa una caparra, che mediamente è il 20% della quota. 

2 - quando si parte - Sempre un sabato mattino (giornata di spostamento) e, dopo 7 notti, il sabato successivo si fa colazione insieme e poi liberi tutti! 

Potrai ancora sciare oppure, sul percorso del rientro, fermarti a visitare una delle bellissime località altoatesine. 

3 - Qual'è il giro più adatto a me?

Questo devi deciderlo tu: il giro, diciamo, TRADIZIONALE,  è quello che prevede di sciare tutta la giornata, 6 comprensori in 6 giorni di sci. 

Quello SLOW è dedicato a chi non sa sciare tanto bene, a chi non vuole sciare 7 ore al giorno, a chi non se la sente di fare troppi chilometri sugli sci: qualche comprensorio in meno, ma la stessa, identica, emozione di vedere paesaggi magnifici, vivere l'atmosfera del rifugio in quota....ma, come dire, più da rilassati.

Per la composizione dei gruppi si terrà conto del differente livello tecnico.

Pensionati, coppie (con o senza bambini), sportivi che si sono avvicinati da poco allo sci, gruppi di amici /amiche che amano sciare da tranquille, sciatori da una decina di uscite sulla neve all'anno, mi chiedono questo profilo di settimana bianca e... 

perchè non accontentarli?  Tutto si può fare! Lo sci deve essere veramente uno sport per tutti.

Sempre con assicurazione zero rischi. Contattami per maggiori informazioni.


IL GIRO

La Marmolada, il comprensorio del Monte Civetta, Cortina d'Ampezzo, il Lagazuoi, l'Armentarola,  parte del giro della Grande Guerra, Porta Vescovo, parte del Sella Ronda: tutto è studiato per farti vedere i comprensori paesaggisticamente più belli ed evitando il più possibile le code agli impianti!

UN'EMOZIONE AL GIORNO

Sciare a 3.000 metri, le cascate di ghiaccio, gli alpaca, il traino dei cavalli...non ti dico tutto, ma ogni giorno lo ricorderai per qualcosa di speciale. Garantito.

PREPARAZIONE

Il Tour tradizionale è dedicato a chi sa sciare bene o mediamente bene; quello slow è veramente adatto a tutti, anche chi è alle prime armi. 

Occorre in ogni caso un pò di preparazione, che sia ginnastica presciistica, palestra, running, qualche sciata a dicembre...non importa.

 Non conta l'età, ma la preparazione. Dato che l'obiettivo è il divertimento, la vacanza va affrontata con cognizione. Sciamo comunque buona parte della giornata e il nostro obiettivo è sciare spensierati, godersi il paesaggio e arrivare al rifugio che ci ospiterà la sera, con calma. Gli spostamenti sono studiati per non stressarsi, con tutto il tempo di rifare le piste più belle, di fare foto, una sosta per il caffè...!

La neve è sempre bella, ma potrai sciare col sole o sotto una nevicata: è l'imprevedibilità del clima. Il gruppo si muoverà sempre unito, comunque.

La tua guida non ti lascerà mai sola.

E tutti insieme si arriva al rifugio. Qui, potrai decidere se continuare a sciare con la tua guida fino a chiusura impianti, oppure fermarti e goderti al sole il meritato riposo!

Per chi pensa di non saper gestire lo zaino in spalla, riceverà da me completa assistenza - dall'acquisto alla preparazione dello zaino - che dopo un pò gli sembrerà di non averlo più con sè!

Chiamami o scrivimi per qualunque informazione!

Paolo Bonfiglioli, Torino
tel. 3926671586